Una diagnosi precoce consente un trattamento mirato

Il morbo di Alzheimer e altri tipi di demenza non possono essere guariti. Esistono però farmaci e terapie in grado di rallentare la progressione della malattia migliorandone la qualità di vita. Ecco perché è molto importante prendere sul serio i primi segnali d’allarme e agire con prontezza.

Arzt

Accertamenti e diagnosi

I primi segnali di un’incipiente demenza devono essere presi sul serio sia dai diretti interessati che dai loro famigliari. In caso di sospetto di demenza, è opportuno rivolgersi al medico di famiglia per un primo accertamento. Se il sospetto si conferma, è necessaria una visita dallo specialista. Si consiglia di effettuare un ulteriore accertamento presso la clinica della memoria. Quanto prima viene effettuata la diagnosi, tanto meglio le persone affette da demenza e i loro cari riusciranno a gestire la situazione. Oltre a farmaci e terapie, esistono numerose offerte di sostegno e ausili che possono rendere più semplice la vita di chi soffre del morbo di Alzheimer o di un’altra forma di demenza e aiutare i diretti interessati e le loro famiglie a organizzarsi in modo più efficace.

Terapie non farmacologiche

Le terapie non farmacologiche e l’integrazione nella vita quotidiana di attività di vario tipo sono una parte essenziale del trattamento della demenza. La persona impara a conservare più a lungo capacità comuni e a utilizzare molteplici strategie per gestire meglio le sfide di tutti i giorni. In tal modo, non cade vittima della frustrazione e affronta la malattia con atteggiamento costruttivo rafforzandone la propria autostima. Esempi di terapie non farmacologiche sono allenamenti della memoria, esercizi incentrati sulle attività quotidiane, colloqui individuali o in coppia, attività sportive, creative o volte a favorire la socializzazione. Tutte queste terapie hanno un effetto positivo sull’umore e sul comportamento della persona affetta da demenza e contribuiscono a preservarne le funzioni mentali. Inoltre, si ripercuotono favorevolmente sui famigliari in termini di benessere e di riduzione del carico.

Ulteriori informazioni sulle terapie non farmacologiche sono disponibili sul sito web di Alzheimer Svizzera.

Terapie farmacologiche

Ad oggi non esistono farmaci in grado di curare la demenza. A ogni modo, i medicamenti possono rallentare lo sviluppo della malattia e migliorare la qualità della vita delle persone colpite e dei loro famigliari. Quanto prima si inizia a utilizzarli, tanto maggiore è la loro efficacia. Ecco perché una diagnosi precoce è molto importante. Va detto, innanzitutto, che in linea di principio per il trattamento della demenza è consigliabile ricorrere sempre anche a terapie non farmacologiche.

Ulteriori informazioni sulle terapie farmacologiche sono disponibili sul sito web di Alzheimer Svizzera.

Sapete quali sono i segnali d’allarme?